martedì, luglio 12, 2005

Guards! Guards! - Terry Pratchett

AutoreTerry Pratchett
TitoloGuards! Guards!
Titolo ItalianoA me le guardie!
Anno2002
GiudizioHo le lacrime agli occhi per il troppo ridere.

[il bibliotecario] aspettò pazientemente che un branco di creature striscianti lo superassero strisciando, cibandosi dei contenuti dei libri d'autore e lasciandosi alle spalle pile di sottili volumetti di critica letteraria.

Terry Pratchet è diventato celebre per il suo "ciclo" del "Mondo Disco" (Diskworld). Un mondo lontano, di chiara ambientazione Fantasy da Gioco di Ruolo, un disco sostenuto da 4 elefanti che si reggono su una tartaruga cieca che viaggia nello spazio diretta alla sua misteriosa meta finale. Il ciclo è formato da un numero imprecisato di romanzi (nel senso che non faccio a tempo a contarli che ne spunta un altro), ognuno godibile separatamente. Tra l'altro questo romanzo in particolare è divenuto a sua volta il primo di un ciclo spin-off

Come spero di avervi fatto capire con la citazione in testa alla recensione il mondo disco è la parodia di tutto quello che avete visto o letto nei romanzi fantasy. Questo romanzo in particolare è dedicato alle Guardie (notate le maiuscole), quelle che in ogni buon romanzo fantasy vengono chiamate dal re cattivo per essere uccise facilmente dall'Eroe buono. Infatti sul mondo disco le guardie, consapevoli delle regole dell'universo, controllano sempre tre volte che non ci siano Eroi in giro prima di fare qualsiasi cosa. Le guardie sul mondo disco non corrono mai, per non correre il rischio di arrivare in tempo. A volte, anche sul mondo disco, le guardie possono essere costrette a diventare loro stesse degli Eroi e trovare l'amore(?).

Sinceramente questo romanzo mi ha fatto morire dal ridere, quasi non c'è altro da dire. Il modo in cui, sottilmente ma non troppo, prende in giro il fantasy come lo conosciamo è bellissimo. La trovata più clamorosa di tutte è il fatto che la distinzione tra l'artifizio letterario e l'universo di Diskworld sia sfumata, che il confine tra romanzo fantasy ed archetipo dello stesso sia indefinito. Vi assicuro che è molto più difficile spiegarlo che capirlo leggendo il romanzo. Proverò con un esempio: tutti sappiamo che se un terribile pericolo minaccia un regno privo da tempo di un re dopo poco si scoprirà che uno dei protagonisti è l'erede al trono da tempo disperso. Il punto è che lo sanno anche gli abitanti di Diskworld e quindi essi agiscono di conseguenza.

Leggetelo, non vi dico altro.

LLP, Andrea

P.S. PasDel, perchè non riesco a togliermi dalla testa l'immagine di te in armatura da Paladino con un drago di palude al guinzaglio?

2 commenti:

bohemian gypsy ha detto...

See below: PKD for comment

P.D.G. ha detto...

Forse perche' gia' ti immagini che prossimamente potrei davvero trovarmi in una situazione in cui porto davvero un drago di palude al guinzaglio e magari indosso un elmo vichingo con cui vado "infilzando" i miei comapagni :)