lunedì, febbraio 20, 2006

Perchè leggere George R.R. Martin?

Quella che segue è una traduzione di un commento ai libri del ciclo "A Song of Ice and Fire" (le "Cronache del ghiaccio e del fuoco") di George R.R. Martin. Il commento originale era stato pubblicato su www.amazon.com da un certo Mister Sjem. La traduzione è di Andrea e l'adattamento di Sashan. Speriamo di essere riusciti a rendere il senso delle opinioni dell'autore su GRRM anche se in alcuni punti abbiamo dovuto tradurre ed adattare abbastanza liberamente. Particolarmente difficile è stato lasciar trasparire dall'adattamento il fatto che il testo originale era stato scritto di getto.


Perchè leggere GRRM?

  1. Sei stanco del fantasy di genere
  2. il Ragazzo Buono che sconfigge il Signore Oscuro contro ogni probabilità. Il ragazzo rappresenta lo stereotipo del bene, nè lui nè nessuno dei suoi compagni muore nonostante le loro avventure siano decisamente pericolose. Oppure il Buono e Nobile Re che salva il suo popolo. O ancora la Bella Principessa che si innamora del Ragazzo Plebeo nonostante la loro estrazione sociale sia differente. Il Signore Oscuro è esclusivamente malvagio, privo di sfaccettature, i Buoni sono veramente buoni ... leali, corretti e pronti al sacrificio per la loro giusta causa. Hai riconosciuto il genere. Dopo averlo letto e riletto, diventa stantio.

  3. Sei stanco di tutti quegli eroi che continuano a rimanere vivi nonostante corrano continuamente pericoli mortali
  4. oppure, ancora peggio, quando l'autore uccide uno dei personaggi principali solo per farlo tornare in vita più avanti nella storia, specialmente quando è la magia a riportarlo in vita. Invece, generalmente sono i personaggi secondari che muoiono, spesso in situazioni dove non c'è nessun motivo per il quale perdere la vita. Molti autori fantasy amano uccidere questi personaggi per dimostrare che i nostri eroi hanno affrontato un'avventura pericolosa dove si rischia anche di morire!

  5. Sei un patito di storia medievale
  6. questa storia è ispirata alla guerra delle rose e alla guerra dei cento anni.

  7. Ami gli intrighi seri senza avversari stupidi
  8. in questi libri ci sono molti intrighi a diversi livelli. Sono molti i personaggi astuti che partecipano al gioco del trono. Negli altri romanzi fantasy, uno dei contendenti, solitamente il malvagio, non è mai troppo brillante od addirittura è un po' stupido e commette i classici errori che lo portano inevitabilmente alla sconfitta.

  9. Sei interessato ad opinioni di parte e verità differenti
  10. GRRM ha progettato i romanzi in modo tale che ogni capitolo abbia per titolo uno dei personaggi e che l'intero capitolo sia descritto dal punto di vista di quel personaggio. È molto interessante poter percepire la loro visione degli eventi e le loro verità personali. Se presti attenzione, nel corso della trama qualcun'altro citerà quel particolare evento da un differente punto di vista, e questo genere di situazione si vede raramente in altri romanzi. Ultimo dettaglio, il più importante, GRRM non cerca di dirci quale persona abbia percepito correttamente gli eventi. Lascia di proposito un senso di incertezza in modo che si debba indovinare o che ci si debba fare una propria opinione personale.

  11. Leggende
  12. nei romanzi di GRRM capita che molti dei personaggi più importanti siano partiti da lungo tempo o, addirittura, morti. Non si riesce quasi mai a conoscere l'intera storia di tutti i personaggi, GRRM ti offre solo informazioni parziali. Qualcosa che gli altri autori di fantasy dovrebbero imparare per mantenere alta la suspense.

  13. Giochi di parole
  14. se ti piacciono le metafore e le descrizioni, GRRM è l'uomo che fa per te (NdT: indubbiamente questo vale molto di più per la versione in lingua originale).

  15. Molti conflitti
  16. e di tutti i tipi, per giunta. Non solamente combattimenti tra i personaggi principali ma grandi battaglie, agguati e imboscate, duelli di armi e di parole.

  17. Molte sotto trame e complotti multilivello
  18. ogni personaggio ha la sua storia personale e GRRM la fa svolgere in parallelo insieme alle altre. Anche quando la storia si evolve ed i personaggi si disperdono. Questo è uno dei motivi per cui ogni romanzo è lungo tra le 700 e le 900 pagine.


  19. Personaggi con caratteri complessi ed in evoluzione
  20. i personaggi di GRRM non si adattano bene ai soliti stereotipi utilizzati nella maggioranza degli autori fantasy. Alcuni di loro sono rudi, brutalmente intensi e molto realistici. Pochi sono completamente buoni o completamente malvagi. Man mano che la storia procede, GRRM fa in modo che il lettore cambi radicalmente opinione su alcuni di questi. <SPOILER>Questo è vero in modo particolare per Jaime nel terzo romanzo</SPOILER>

  21. Dialoghi medioevali realistici
  22. non al punto che tu non possa capirli ma ben fatti.

  23. Molti simbolismi e molte profezie
  24. se ti piacciono ...

  25. Enigmi eccellenti
  26. è parecchio difficile capire chi sono veramente i colpevoli. GRRM deve aver letto molti gialli.

  27. Personaggi femminili pienamente caratterizzati
  28. il migliore scrittore maschio di personaggi femminili che abbia mai letto. Realistico nel descrivere il modo in cui le donne pensano (NdAndrea: mumble, qui non sono proprio molto d'accordo).

  29. Un mondo con poca magia
  30. in questi primi libri la magia è presente in tono minore. Non è esagerata al punto tale che gli eroi la possano usare continuamente per sfuggire alle situazioni difficili.


Perchè NON leggere GRRM

  1. Ami il tuo personaggio preferito
  2. GRRM è molto bravo nel creare personaggi amabili ai quali è veramente difficile non voler bene. Purtroppo, alcuni di questi personaggi dopo un po' muoiono. Se non è il tuo genere o se sei particolarmente sensibile su questo aspetto non dovresti leggerlo. GRRM uccide molti personaggi, non solo uno. Sei avvisato.

  3. Ti infastidiscono i personaggi sfaccettati o rudi
  4. se ti piacciono i personaggi bianchi o neri, buoni o cattivi, questo romanzo potrebbe turbarti. Ti suggerisco Feist, Goodkind o il ciclo di Dragonlance se vuoi storie più dirette con forti stereotipi.

  5. Ti disorienta più di un punto di vista
  6. se preferisci che l'azione si concenti su pochi personaggi principali, i diversi punti di vista presenti in questa saga potrebbero confonderti.

  7. Bestemmie e sesso
  8. in questa saga ve ne è una grande quantità, come nella vita reale. Se hai le orecchie delicate, questi libri potrebbero irritarti.

  9. Vuoi un punto fermo alla fine di ogni volume
  10. la maggior parte delle trame nella saga è ancora aperta, poche sono state concluse ma, in generale, non riescono a dare il senso di chiusura alla fine di ogni libro. Anzi, se alcune trame sono concluse, altre prendono rapidamente il loro posto e si sviluppano nel corso della saga.

  11. Vuoi un personaggio concreto da biasimare
  12. può capitare in alcune particolari situazioni e su particolari personaggi ma in generale non esistono i buoni e i cattivi in questa saga e quindi potrebbe essere difficile concentrare la propria rabbia su qualcuno <SPOILER>(NdSashan: però almeno qualche Frey dovrebbe morire!)</SPOILER>.

  13. Stereotipi
  14. alcuni lettori amano i personaggi stereotipati perchè sono rassicuranti. Amano i Giovani Eroi (tipo Pug nella saga del Riftwar di Feist). Di solito in un romanzo cerchiamo avidamente un Eroe Rassicurante sul quale proiettare le nostre aspettative. Con l'eccezione di un paio di personaggi non ne troverai molti nella saga di GRRM. Non ci sono supereroi che spicchino tra gli altri personaggi e, cosa ancora più coraggiosa, nessuno che possa lanciare una palla di fuoco al millisecondo o che utilizzi una qualche spada dai poteri eccezionali.

  15. Lunghezza
  16. se non vuoi farti coinvolgere in un lunga saga fantasy ancora in corso, cerca altrove una storia più corta perchè questa è luuuuuuuuuuuunga.

  17. Patriarcato
  18. la maggioranza dei personaggi principali di grande potere è di sesso maschile (con una sola eccezione femminile). Per quanto questo sia realistico in un ambientazione medievale, qualche lettore potrebbe non apprezzarlo e preferire che ci sia più potere per le donne.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

grandi ragazzi!!!bel lavoro!ce ne fosse di gente come voi!!!io ho gia letto tutto ma mi avete fatto venire voglia di ricominciare!!ciaoo,
god save George..

padmani ha detto...

Sono d'accordo! Martin mi ha rappacificato con il genere fantasy che sguazzava tra adolescenti sognatori e donzelle innamorate, roba fritta e rifritta...God save The king George!

Anonimo ha detto...

solo un un personaggio femminile?????!!!!!!
Ma dove, ci sono almeno quattro/cinque personaggi femminili di grande importanza! Questa è la saga fantasy migliore che abbia mai letto, forse migliore anche di Tolkien per certi aspetti!
God save Arya, che già è diventata cieca se poi muore mi incazzo veramente!
Winter is coming! Forza Stark sempre e comunque

Andrea 'Shand' Cozzolino ha detto...

Hei Anonimo,

guarda che si parla di un'unico personaggio femminile "di grande potere" non di un unico personaggio femminile.

All'epoca del post, l'unico personaggio femminile in una posizione di potere era Cersei. Oggi, due romanzi dopo, si è aggiunta Daenerys. A meno che tu non voglia contare la breve parentesi di Lysa Tully.

Arya ne deve fare di strada prima di essere una donna "di potere".

LLP, Andrea

baro ha detto...

Be Daenerys è sempre stato un personaggio di grande importanza anche perchè se nn era destinata a grandi cose per quale motivo portare avanti un personaggio marginale alla storia e alla geografia dei sette regni se nn perchè destinata a cambiare il corso della storia. Nondimeno Catelyn è stata con Robb quello che Cersei è stata con Joffrey e ora con Tommen. La discussione è abbastanza futile anche perchè nn è colpa mia se in quella società le donne nn erano ancora emancipate, e se nn si stà a calcolare il "potere" i personaggi femminili nn mancano in numero e fascino. Comunque Arya quello che poteva fare lo ha fatto e sono convinto che sarà uno dei personaggi con cui, il mago Martin, ci stupirà, o almeno lo spero! Comunque vada a finire sono convinto che rimarrò deluso quando leggerò le ultime frasi di questa fantastica storia se non altro perchè guarderò al mondo fantasy come un'arida pianura da cui aspettarsi solo una comoda lettura!!!!!
Stefano
Winter Is Coming

P.S. se potete consigliarmi qualche autore del genere ne sarei felicissimo. Grazie